Come si installa il Decoder Digitale Terrestre (DDT)?

Decoder Digitale Terrestre TelesystemOrmai da qualche anno in Italia è cominciato lo switch-off dei canali televisivi analogici ed il contestuale passaggio graduale alla nuova TV digitale terrestre. E' quindi necessario acquistare un nuovo televisore in grado di ricevere i canali del digitale terrestre oppure acquistare un semplice (e molto più economico) Decoder Digitale Terrestre da collegare al vecchio televisore ed accedere così alla nuova piattaforma digitale con una spesa contenuta.

I decoder digitali terrestri sono disponibili in vari modelli e con differenti funzionalità. Si parte dai semplici zapper, i decoder più economici e che ci permettono di vedere solo i canali in chiaro, dedicati a chi vuole semplicemente continuare a guardare i canali tradizionali (Rai, Mediaset, La7...) ed i numerosi nuovi canali del digitale terrestre disponibili gratuitamente.

Si passa poi ai decoder interattivi (o MHP) che sono quelli dotati di un alloggiamento per Smart Card e consentono di guardare i canali a pagamento (la cosiddetta Pay-per-view, come Mediaset Premium) e di usufruire di una serie di servizi interattivi.

I decoder più sofisticati (e costosi) consentono infine di usufruire anche del servizio di Net-TV, la tv "on demand" che permette di guardare i film, le serie TV ed i documentari preferiti quando si vuole, premendo semplicemente un tasto sul telecomando come se si avesse a disposizione una vera e propria videoteca sempre aggiornata. Un esempio di Net-TV è Premium Play.

Dopo questa introduzione sui decoder digitali terrestri e sui principali tipi di decoder tra cui scegliere, vediamo come collegare questi dispositivi al nostro televisore. A seconda del modello di decoder, il retro del dispositivo dovrebbe apparire più o meno così:  (cliccare sull'immagine per ingrandirla)

Decoder digitale terrestre Retro

Passo 1: Partiamo con lo staccare il cavo dell'antenna dal televisore e colleghiamolo al connettore "Ingresso antenna" o "RF IN" del decoder.

Cavo scartPasso 2: Prendiamo poi il Cavo Scart e colleghiamo un'estremità al connettore Scart del decoder, l'altra al televisore. Nel caso in cui il decoder abbia due prese Scart, come nella figura qui sopra, colleghiamo il cavo al connettore con la scritta "TV". Possiamo usare l'altro connettore, quello con scritto "VCR", per collegare il decoder (tramite un altro cavo Scart) ad un videoregistratore.

Passo 3: Questo è il passo più semplice, collegare il decoder alla presa della corrente. Se il cavo non è collegato al decoder (come nella figura qui sopra) provvedete a collegarlo PRIMA AL DECODER e poi alla presa elettrica.

Questa è la procedura di base per collegare un decoder digitale terrestre al televisore. Nel caso in cui il decoder possieda altri connettori e si desidera utilizzarli per sfruttare appieno le sue funzionalità, ecco gli altri passi da fare.

Passo 4: Nel caso si possieda un televisore moderno, in HD, che dispone di connettore HDMI e si è acquistato un decoder che possiede anch'esso un connettore HDMI, è altamente consigliabile collegare i due apparecchi con un cavo HDMI invece del tradizionale ed ormai obsoleto Cavo Scart. Così facendo si avrà una qualità d'immagine nettamente superiore, in alta definizione ed in 3D, se il televisore lo supporta.

Passo 5: I decoder interattivi, in quanto tali, hanno bisogno di un canale per trasmettere le informazioni che l'utente inserisce, necessitano del cosiddetto "canale di ritorno". Per questo motivo bisogna collegare il decoder alla presa telefonica tramite un cavo telefonico RJ11 o ad un router tramite un cavo di rete RJ45, a seconda del modello di decoder e dei connettori di cui dispone.

Questi sono i collegamenti più comuni che si possono fare con un decoder digitale terrestre.

Condividi questa pagina!